Stampa

Aereo italiano della II guerra mondiale ripescato in mare ad Anzio

. Posted in attualità

ANSA - Non solo ordigni, ma anche reperti bellici di notevole importanza storica, emergono periodicamente dal mare di Anzio, teatro dell'operazione Shingle, lo sbarco angloamericano del 22 gennaio 1944. Alcuni pescatori hanno individuato, e riportato a riva, la carcassa di un aereo Savoia Marchetti S79bis dell'aviazione militare italiana. Questo aereo fu utilizzato per la prima volta nella guerra civile spagnola, quando Mussolini inviò truppe italiane contro la Repubblica, e sempre l'Aviazione legionaria italiana lo utilizzò sul fronte di Anzio nella II guerra mondiale. Il relitto, preso in carico dalla capitaneria di porto di Anzio, è stato consegnato al presidente del Museo dello sbarco di Anzio, Patrizio Colantuono. «Nella carlinga ripescata è ancora presente il motore Alfa Romeo 138 Rc 34 - spiega Colantuono - insieme ad alcune eliche.

Il ritrovamento è stato fatto fra Lavinio e Marechiaro, su un fondale di circa 100 metri, a 9 miglia e mezzo dalla costa. Ringrazio la Capitaneria per averci consegnato questo reperto storico e i pescatori che lo hanno segnalato».